Programma


IL PROGRAMMA DEL COORDINAMENTO PRECARI E FREELANCE DEL FVG

E' individuato dal suo documento costitutivo, sulla base della quale si aderisce al Coordinamento, dai successivi documenti di lavoro approvati, e dalle decisioni man mano assunte dagli aderenti al Coordinamento:



DOCUMENTO COSTITUTIVO DEL COORDINAMENTO
(testo approvato all'assemblea dei precari e freelance, l’1 giugno 2007 a Udine)

È costituito un Coordinamento dei giornalisti precari, freelance e disoccupati del Friuli Venezia Giulia, che opera all’interno dell'Assostampa del Friuli Venezia Giulia con i seguenti fini e modalità:

 1) Costituire una voce di rappresentanza dei sempre più numerosi precari e freelance che operano nel mondo dell'informazione regionale e nazionale

 2) Stimolare la crescita della qualità e dell’etica dell’informazione

 3) Raccogliere e far circolare informazioni, sia tra gli aderenti che a livello pubblico, sul mondo e le condizioni di lavoro del precariato giornalistico

 4) Assumere, ove necessario, posizioni pubbliche sulle problematiche del precariato e a tutela dei precari

 5) Facilitare l’erogazione di servizi ed assistenza (in campo sindacale, legale, contributivo...) a chi opera in regione come giornalista precario, contando sulla collaborazione degli organismi di categoria

 6) Fungere da elemento di raccordo tra i precari e gli organismi regionali e nazionali di categoria, ricercando anche un’attiva collaborazione di quest’ultimi alle attività del Coordinamento

 7) Stimolare l’iscrizione all’Assostampa; richiedere inoltre l’iscrizione all’Ordine e all’INPGI di tutti coloro che operano nel campo dell’informazione giornalistica, ma che non risultano iscritti all’Ordine o di cui non viene riconosciuto l’effettivo ruolo professionale

 8) L’adesione al Coordinamento è aperta a tutti i precari, freelance e disoccupati che si auto-riconoscano nella qualifica di “giornalista precario”, e ciò a prescindere dall’eventuale forma contrattuale che abbiano stipulato con i propri datori di lavoro, o dall’attuale iscrizione agli Organi di categoria

 9) Il Coordinamento si propone di operare in forma snella ed elastica, dotandosi delle strutture che man mano si renderanno necessarie. Si propone altresì di favorire la più ampia partecipazione di tutti gli interessati, anche utilizzando forme di consultazione o contatto via internet

 10) Il Coordinamento si basa sul contributo volontario e la partecipazione attiva dei suoi aderenti, e di tutti gli interessati a contribuire alle attività




*********************************************


DOCUMENTI SUCCESSIVI APPROVATI


Programma di lavoro elaborato dal Coordinamento
e approvato all’unanimità dal Consiglio direttivo dell’Assostampa FVG il 3 marzo 2008



Il Coordinamento, assieme ai freelance della regione,
ha elaborato una piattaforma di rivendicazioni
che è stata condivisa dall'Assostampa FVG e presentata pubblicamente l'11 dicembre 2009

Tra l'ottobre e il novembre 2013, il Coordinamento ha promosso, su Facebook e web, gli
Stati generali dell’informazione precaria del Friuli Venezia Giulia, 
ai termini dei quali è stata approvata una mozione, fatta circolare a livello nazionale

Le rivendicazioni avanzate del Friuli Venezia Giulia hanno contribuito all’elaborazione, e si sono poi unite, alle rivendicazioni nazionali dei lavoratori autonomi che operano nella Fnsi


Altre informazioni:

Nessun commento:

Posta un commento